Lo Stato Civile

ARCHIVIO DI STATO  DI PESCARA

LO  STATO CIVILE (1809-1928), regg. 19662, bb. 68

Lo stato civile è costituito dai registri delle nascite, matrimoni e morti dei singoli cittadini di un dato comune.
Prima del 1809 per conoscere lo stato civile di una persona l’unica fonte di consultazione erano i registri parrocchiali.
Il R.D. 29 ottobre 1808, n. 198 in applicazione del Codice napoleonico, stabilì che fossero i sindaci dei comuni a curare le pratiche relative alla registrazione delle nascite, dei matrimoni e delle morti.
I registri dello Stato civile, in duplice copia, vengono numerati e vistati dall’autorità giudiziaria e alla fine dell’anno firmati dall’Ufficiale dello stato civile del comune.
Una copia originale viene trasmessa nella cancelleria del Tribunale che provvederà al versamento all’Archivio di Stato, l’altro esemplare rimane presso l’archivio comunale.

Mezzi di corredo: elenco

Il materiale si riferisce ai comuni già facenti parte delle provincie di Chieti e di Teramo. Gli atti di stato civile di Bussi (Bussi sul Tirino) e di Popoli, già in provincia di L’Aquila, sono conservati presso quell’Archivio di Stato. Comprende, oltre a Pescara, le seguenti località: Abbateggio, Alanno, Bolognano, Brittoli, Cappelle, Caprara d’Abruzzo, Caramanico, Carpineto della Nora, Castellammare Adriatico, Castiglione a Casauria, Catignano, Cepagatti, Cervaro, Città S.Angelo, Civitaquana, Civitella Casanova, Collercorvino, Corvara, Cugnoli, Elice, Farindola, Lettomanoppello, Loreto Aprutino, Manoppello, Montebello di Bertona, Montesilvano, Moscufo, Musellaro, Nocciano, Penne, Pescosansonesco, Pianella, Piacciano, Pietranico, Ripacorbaria, Roccacaramanico, Roccamorice, Rosciano, Salle, San Silvestro, Sant’Eufemia a Maiella, San Valentino in Abruzzo Citeriore, Serramonacesca, Spoltore, Tocco da Casauria, Torre dè Passeri, Turrivalignani, Vicoli, Villa Celieria.
Il Tribunale di Chieti ha provveduto al versamento dei registri dello Stato Civile fino al 1928. Sono in corso le pratiche per il versamento da parte del Tribunale di Pescara.