Raccolta "Nicola Buracchio" (1336-1737)

ARCHIVIO DI STATO  DI PESCARA

FONDI DI ARCHIVI DI FAMIGLIA E PERSONE

RACCOLTA "NICOLA BURACCHIO" (1336-1737), pergamene 203

Mezzi di corredo: regesto

Depositata nel 1985 dal proprietario Massimo Buracchio la raccolta proviene dall’Archivio privato dei Valignani ed era custodita in una villa sita a Torrevecchia Teatina di proprietà della famiglia Buracchio, erede dei Valignani.
Le pergamene Buracchio sono costituite per la maggior parte da documenti privati con 170 pezzi relativi ad atti di: compravendita, atti giuridici riguardanti risoluzioni di debiti, versamenti, doti,enfiteusi, permute, donazioni. Gli atti pubblici consistono in bolle pontificiebrevi e privilegi emanati dalla cancelleria regia. La maggior parte delle pergamene riguarda atti intercorsi nella zona che va da Alanno a Popoli e fra Civitaquana e Roccamorice, altri ancora riguardano le zone di Chieti e Loreto Aprutino, alcuni documenti sono stati rogati in Campania, naturalmente i documenti pontifici sono stati rogati a Roma mentre quelli regi a Napoli.
La famiglia Valignani, antichissima famiglia abruzzese, era imparentata con i Leognani dell’ Aquila e i Ferramosca di Civitaquana tramite un matrimonio con un membro di quest’ultima famiglia.
La famiglia Buracchio si imparentò con i Valignani per via di un matrimonio ereditando così sia la villa di Torrevecchia che l’archivio con la ricchissima biblioteca.