MODALITA' ACCESSO SALA STUDIO-EMERGENZA COVID



                                                  REGOLAMENTO PER L’UTENZA

In ottemperanza al DPCM del 04/03/2020 e successive modificazioni e integrazioni, in ottemperanza da quanto disposto dal D.L. 21 settembre 2021 n. 127, dal D.L  8 ottobre 2021 n. 139  e dal DPCM 12 ottobre 2021 l’Archivio di Stato di Pescara, osserverà le seguenti modalità di apertura:

dalle ore 8,00 alle ore 16,00 da lunedi a  giovedi e venerdì fino alle 13:00.

La distribuszione dei pezzi  termina alle ore 14.00 da lunedì a giovedì e il venerdì alle ore 12:00.

Il numero massimo di pezzi richiedibili è tre per ciascun utente .

Gli studiosi possono accedere ai servizi della sala studio previo appuntamento da richiedere alla mail as-pe@beniculturali.it.

Le richieste inviate dovranno essere complete dei dati relativi alla documentazione richiesta e/o di ogni altraindicazione utile al reperimento delle pratiche. Le richieste di accesso incomplete non verranno prese in considerazione.

Ogni utente ha l’obbligo di accedere negli spazi dell’Istituto munito di propri dispositivi di protezione individuale previsti dalla normativa vigente , che dovrà necessariamente indossare per tutto il tempo di permanenza. Prima dell’accesso, l’utente ha l’obbligo di compilare e firmare l’autocertificazione di anamnesi personale consegnata all’ingresso, e potrà essere sottoposto all misurazione della temperatura corporea se ritenuto necessario.

Per l'accesso è necessario l'utilizzo del green pass.

Il personale dell’Archivio di Stato incaricato, in caso di inosservanza del presente regolamento e in presenza di comportamenti a rischio, ha l’autorità di intervenire e allontanare gli utenti intransigenti.

Si predispongono inoltre, le seguenti regole comportamentali al fine di garantire una corretta fruizione degli spazi comuni nel rispetto delle misure preventive previste:



INGRESSO
E’ necessario igienizzare le mani utilizzando gli appositi dispenser messi a disposizione nell’area dell’ingresso, registrare il proprio accesso apponendo una firma sul registro delle presenze, e compilare l’autodichiarazione di anamnesi personale. Deve essere utilizzata una penna propria.
Riporre borse e zaini negli armadietti 

 Ogni utente può richiedere la consultazione di un solo pezzo per volta e fino ad un
massimo di tre. Compilata la richiesta del materiale archivistico di interesse, lo
studioso dovrà consegnarla al personale addetto e attendere la consegna in sala
studio, nella postazione assegnata.


SALA STUDIO
L’utente ha l’obbligo di indossare i dispositivi di sicurezza personali previsti dalla normativa vigente per tutto il tempo di permanenza all’interno della sala studio.


Una volta consultato, il materiale archivistico deve essere lasciato nella propria postazione di consultazione in sala studio, che sarà sanificata mediante l’utilizzo di disinfettanti e carta monouso fornita dall’Istituto.



AREA BREAK
E’ possibile utilizzare l’area break esclusivamente per servizi di distributori.


SERVIZI IGIENICI
Agli utenti sono riservati i servizi igienici indicati, che dovranno essere sanificati ad ogni utilizzo.

Per tutto ciò non espressamente dichiarato si rimanda all’appendice del D.V.R. dell’Archivio di Stato di Pescara.

Pescara, 13.10.2021
                                                                        

Il Direttore dott.ssa  

Silvia IOVANE

 

 

scarica regolamento pdf

scarica modello COVID-19  

 

 

CERTIFICAZIONE VERDE 

Si informano i signori utenti che, a seguito del DL 23 luglio 2021, n.105 , (Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l'esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche) l'Archivio di Stato di Pescara aggiornerà il proprio protocollo Anti-Contagio Covid 19 e che dal 6 agosto prossimo, per accedere in Archivio sarà sempre necessario esibire la Certificazione Verde COVID-19

Rimangono in vigore tutte le altre modalità di accesso alla sala studio già pubblicate sul sito dell'Istituto

La Cerificazione Verde dovrà attestare di aver fatto almeno una dose di vaccino o, in alternativa, di essere risultati negativi ad un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti, oppure, infine, di essere guariti da Covid-19 nei sei mesi precedenti.

Il Direttore

Dott.ssa Silvia Iovane